Centro Diurno Integrato

  • Organizzazione

    Il Centro Diurno Integrato (per brevità di seguito denominato C.D.I.) è una struttura semi– residenziale rivolta prevalentemente alle persone anziane non autosufficienti; la semiresidenzialità consente all’ospite di fruire di un completo servizio assistenziale e ricreativo, mantenendo nel contempo le proprie abitudini, il proprio domicilio, il medico di famiglia, nonché l’indispensabile legame con la famiglia ed il contesto sociale di appartenenza.

    ORARIO DI APERTURA

    Il C.D.I. è aperto dalle ore 8.00 alle ore 19.30, dal lunedì al sabato, per 12 mesi all'anno, escluse le festività (inclusa la festa patronale dei S.S.Pietro e Paolo 29/06).
    Gli orari di accesso al C.D.I. sono caratterizzati da una certa flessibilità al fine di andare maggiormente incontro alle esigenze dell'anziano e dei suoi familiari.
    Attraverso progetti di assistenza individualizzata potranno essere stabilite diverse modalità di frequenze e di partecipazione alle attività (es. frequenza per alcuni giorni della settimana o per un periodo limitato). Si intende tuttavia frequenza giornaliera la presenza di almeno otto ore.

    GIORNATA TIPO

    • Ore 8.00 — 9.00: Servizio trasporto e accoglimento utenti
    • Ore 8.20 colazione
    • Ore 8.30 — 11.30: attività di fisioterapia, animazione, assistenza sanitaria e infermieristica, attività di socializzazione individuale e/o di gruppo.
    • Ore 11.30 — 12.15: pranzo
    • Ore 12.30 — 15.00: riposo o occupazioni mirate o passeggiate con accompagnamento
    • Ore 15.00 — 18.15: attività di fisioterapia, animazione, assistenza sanitaria e infermieristica, attività di socializzazione individuale e /o di gruppo
    • Ore 17.40 — e 18.20: cena
    • Ore 18.30 — 19.30: accompagnamento al domicilio

  • Servizi offerti

    Il Centro Diurno Integrato si rivolge alle persone anziane che, pur in presenza di problemi di salute o di carattere sociale, possono rientrare al proprio domicilio al termine della giornata.
    Il Centro occupa locali propri all'interno della struttura, prevedendo spazi adibiti alle attività collettive ed altri dedicati al riposo. Ad oggi il C.D.I. dispone di 20 posti autorizzati ed accreditati.
    L'offerta è modulare e consente all'utenza la personalizzazione del servizio, comprendendo interventi diversi:

    Servizi alla persona:

    Supporto e protezione nelle attività della vita quotidiana, nella assunzione di cibi e delle bevande, nella cura della persona (cura dell'abbigliamento, cura della barba e dei capelli, igiene orale, delle mani e, se necessario, bagno assistito).



    Servizi sanitari e riabilitativi:

    Valutazione medica d'ingresso e periodica, medicazioni, interventi riabilitativi, occupazionali o di mantenimento delle abilità (mediante trattamenti individuali e di gruppo), controlli dei parametri biologici secondo quanto concordato con il medico curante.



    Servizi di animazione e di socializzazione:

    Interventi di gruppo o individuali (quali spettacoli, giochi, attività manuali e pratiche, letture, ecc.) per contenere il rallentamento psico-fisico e la tendenza all'isolamento sociale e culturale, nonché per sviluppare una concezione positiva della propria vita.



    Servizio religioso:

    Accompagnamento alle funzioni religiose presso la Chiesa interna alla Struttura.

    Servizio dietetico e di ristorazione

    Il menù è scandito su base stagionale e definito con cadenza settimanale; esso prevede la scelta tra due primi e due secondi, sia per il pranzo che per la cena. La referente del CDI rileva i gusti alimentari degli utenti sia ascoltando e osservando le loro preferenze sia intervistando su ciò i parenti.



    Trasporti

    L'accompagnamento degli utenti al C.D.I. è, preferibilmente, di competenza dei familiari. L' Azienda Speciale "Casa Serena" garantisce il servizio di trasporto e accompagnamento presso il C.D.I. solo alle persone residenti nel Comune di Cilavegna, dando priorità alle persone prive di rete familiare e/o amicale. Il servizio di trasporto e accompagnamento presso il C.D.I. degli utenti residenti in altri Comuni viene svolto dai familiari e/o dai volontari di associazioni, previo accordi e contatti presi dai familiari stessi. L’accompagnamento degli utenti del C.D.I. ad eventuali visite specialistiche è, preferibilmente, di competenza dei familiari. Qualora mancasse la rete familiare e/o amicale, l’Ente si farà carico dell’accompagnamento dell’utente.
  • Carta dei servizi

  • Visita Virtuale

  • Rette e tariffe

    Le rette di frequenza vengono deliberate dal Consiglio di Amministrazione.

    Con delibera C.D.A. n. 46 del 07/10/2011 e delibera G.C. n. 243 del 3/11/2011 è stato stabilito quanto segue:

    introduzione di una retta fissa mensile anticipata pari a:

    € 280,00 per gli Ospiti residenti nel Comune di Cilavegna;
    € 340,00 per gli Ospiti provenienti da altri Comuni.
    buono pasto
    € 7,00 corrispondente al consumo di un solo pasto giornaliero;
    € 12,00 corrispondente al consumo di due pasti giornalieri.
    Il pagamento dei buoni pasto viene effettuato contestualmente alla retta del del mese successivo e può essere effettuato tramite bonifico bancario o bollettino MAV o tramite pagamento in contanti presso la banca indicata dall'Ufficio Rette dell'Azienda Speciale "Casa Serena".

    Il ritardato pagamento di almeno un mese, autorizza l'Azienda Speciale "Casa Serena" ad applicare gli interessi moratori.

    La tariffa comprende i seguenti servizi:

    Medico e Medico Specialistico (Fisiatra, Oculista, Internista, Psicologo) infermieristico
    di riabilitazione
    di assistenza tutelare diurna
    di assistenza sociale
    di animazione
    di ristorazione
    di bagno assistito
    di trasporto (per soli cittadini Cilavegnesi)
    di pedicure

    Da queste tariffe sono esclusi i seguenti servizi:

    Parrucchiere, manicure;( le tariffe del servizio parrucchiere sono esposte presso la bacheca del Centro ) Servizio trasporto, per i non residenti nel Comune di Cilavegna Per gli utenti del CDI la fornitura dei farmaci, dei presidi assorbenti e dei piani terapeutici è a carico del S.S.N., attraverso prescrizione dell’M.M.G..
  • Modulistica

    Domanda di ammissione

    Per approfondimenti:

  • Modello assistenziale

    Il Modello Assistenziale di cui si avvale il C.D.I. è la “mappa” che permette di pianificare l’assistenza allasalute delle persone che ad essa afferiscono.
    L’Ente riconosce nella famiglia, i parenti e alla rete informale dell’anziano, un ruolo importante nella vita affettiva, relazionale e di cura del proprio congiunto. Per tale motivo la partecipazione della famiglia alla vita del C.D.I.è particolarmente gradita perché crea un collegamento importante fra l’anziano ed il suo ambiente di vita.
    Durante i primi giorni di frequenza l’anziano, compatibilmente alla disponibilità del personale addetto all’accoglienza ed allo stato psicofisico dell’anziano stesso, verrà aiutato ad integrarsi gradualmente ed a socializzare. A tal propositi il C.D.I. favorisce la possibilità di svolgere vita di relazione e di soddisfare gli interessi culturali e ricreativi, compatibili con le condizioni fisiche e psichiche di ciascuno.
    Entro sette giorni dall’ingresso verrà promosso un momento d’incontro formale (P.I.P) tra l’équipe degli operatori e l’anziano e/o i famigliari dello stesso. Il P.A.I. (Piano Assistenziale Individuale) individua i bisogni dell’ospite e ne determina la pianificazione degli interventi atti a soddisfare le esigenze e i bisogni del cliente.
    Per la corretta valutazione dell’utente, l’Azienda Speciale Casa Serena adotta le seguenti schede di valutazione:

    • 1. Barthel;
    • 2. Norton;
    • 3. Mini Nutritional Assessment;
    • 4. M.M.S.E.;
    • 5. G.D.S.;
    • 6. Timed up & go;
    • 7. UCLA;
    • 8. CDR;
    • 9. Straty Fy;
    • 10. Dolo Plus;
    • 11. Diario Alimentare;
    • 12. Diario Idratazione,
    • 13. ETON.


    Il protocollo per l’accoglienza, la stesura del P.A.I. e la cartella Socio-Sanitaria risultano essere, pertanto, i documenti che offrono agli operatori la conoscenza diretta e reale di ogni singolo anziano per progettarne di comune accordo la miglior permanenza possibile. Tutte le procedure, gli atti e i dati sono gestiti nel rispetto della normativa vigente (D.Lgs 196/2003) per tutelare i diritti delle persone assistite.

  • Codice etico

  • Regolamento

    REGOLAMENTO PER L’AMMISSIONE DEGLI OSPITI E PER LA VITA COMUNITARIA DEL CENTRO DIURNO INTEGRATO CASA SERENA